PRIMAVERE ARABE

Il gelsomino,  il “fiore bianco” degli arabi, è un fiore carico di significati e di leggende, ma il significato che si ritrova in più culture è quello di amabilità

Il gelsomino è diventato recentemente simbolo della primavera araba e proibito in Cina  (forse non era nella lista dei 100 fiori di Mao).

Anche questa è una vecchia storia, un fiore che diventa  simbolo di  un risveglio, di rinascita ma in questo caso anche di uprising, ovvero di insurrezione, rivolta, ribellione, sommossa, lotta per la  libertà.

Chissà cosa ne pensano di questo nuovo significato in Malabar, patria di origine del gelsomino.

Da quella regione dell’India  arriva il gelsomino bianco (Jasminum officinale L.) un arbusto rampicante che cresce bene anche alle nostre latitudini, ma spesso per le siepi dei giardini viene usato al suo posto  il gelsomino sempreverde (Trachelospermum jasminoide) .

Esistono molte altre specie di gelsomino tra le quali il piu  diffuso da noi è il gelsomino d’inverno o Gelsomino di S. Giuseppe (Jasminum nudiflorum L.) un arbusto che fiorisce a febbraio quando sulla pianta non sono ancora spuntate le foglie (da qui il nome nudiflorum).

C’è poi il gelsomino notturno di Pascoli, ma di questo ne riparleremo un’altra volta.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Annunci

Un pensiero su “PRIMAVERE ARABE”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...