MISERIA E ABBONDANZA

Questo slideshow richiede JavaScript.

Strano destino quello della erba miseria o tradescantia, oppure no, destino assolutamente comune a molte altre piante arrivate qui da altri continenti.

Importata come pianta ornamentale, diventa infestante se sfugge dai vasi dei balconi  dove pure è molto apprezzata per la sua grande facilità di riprodursi per talea.

Strano e particolare il suo fiore  a tre petali (quasi il simbolo della trinacria) tanto che i botanici hanno dovuto inventare una famigli apposita:  le commelinaceae

Infatti l’eraba miseria con i fiori blu è classificata come Commelina communis e viene dall’ Oriente mentre le altre circa 60 specie della famiglia vengono quasi tutte dal Messico o giù di lì e portano il nome di tradescantia dal botanico Tradescant così come la robinia da Jean Robin, altro cacciatore di piante esotiche.

Che dire ancora? Che la miseria  col suo portamento strisciante che evoca il lento ma inarrestabile aumento dei prezzi continua ad abbondare nelle nostre case anzi che c’è pure una misera chiamata abbondanza.

L”abbondanza per i botanici si chiama Tradescantia pallida ma di pallido ha solo il fiore rosa mentre tutta la pianta ha vigorosi rametti e foglie viola tanto che gli Inglesi l’ hanno ribatezzata “purple queen”.

Questo si, per la miseria, è un bel nome!

Annunci

1 commento su “MISERIA E ABBONDANZA”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.