CHI LA PIGLIA PER FRANCESA, CHI LA PIGLIA PER SPAGNOLA….

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il suo nome scientifico è Phitolacca americana  o Phitolacca decandra ma si sa la cultura popolare se ne infischia dei nomi scientifici e così questa pianta ha accumulato una quantità di nomi comuni impressionante;  si va da   “vite di Spagna ”  a  ” uva turca” , da “spinacio della Virginia” a “Amaranto del Perù “ e se vogliamo  andare fuori dall’ Italia ecco altri modi di chiamarla:

In Inghilterra “Crimsonberry”,  in Germania ” Kermesbeer” ,  in Spagna ” Grana encarnada” e in Francia “Teinturière”.

Chiariamo subito che arriva dagli Stati Uniti e precisamente dalla Carolina e dalla Virginia (il nome spinacio della Virginia si riferisce alla somiglianza con lo spinacio delle sue foglie giovani)  ma si è ormai naturalizzata in tutta Europa.

Cresce come arbusto nei terreni incolti ai margini delle strade, sulle macerie… è una cosiddetta pianta “ruderale”.

Tutti noi credo abbiamo esperienza delle proprietà coloranti delle sue bacche.  Quante volte, da bambini, abbiamo preparato intrugli con foglie, sabbia e i frutti maturi di questa pianta, magari mettendoci le dita in bocca senza sapere che è tossica.  (Per quanto qualcuno insista ad usarla in erboristeria).

Un altro dubbio mi assale:  visto che ormai è naturalizzata, le piante che nascono in Italia dobbiamo considerarle italiane o aspettare che arrivino alla maggiore età?

Annunci