IL CASTAGNO E L’INSETTO AMAZZONE

Poveri castagni, oltre alla siccità anche questo insetto, il cinipide del castagno ovvero Dryocosmus Kuriphilus Yasumatsu.

Poveri boschi sempre meno ricchi di frutti per gli animali e per l’uomo  e povere castagnate, le feste d’autunno più popolari.

Nel mio piccolo ricordo  gli anni in andavo a raccogliere castagne in bicicletta e adesso devo andare sempre più lontano.

Cosa è successo?  Dal 2002 è arrivato anche da noi  e si è diffuso gradualmente questo insetto fitofago (cioè si nutre di vegetali) che attacca solo il castagno (Castanea sativa Miller).

Arriva dalla Cina e ha una particolarità:  si riproduce per partenogenesi teliota ovvero le femmine depongono uova non fecondate da maschi perchè questa specie è formata solo da femmine.

Insomma un insetto amazzone e anche molto dannoso in assenza di antagonisti naturali tanto che si è dovuto importare dalla Cina un altro imenottero il Torymus Sinensis Kamjio per combattere il cinipide del castagno.

Effetti della globalizzazione!

Ma, attenzione, non esistono insetti cattivi e insetti buoni;  è solo una questione ecologica, se c’è equilibrio tra le diverse specie viventi (animali e vegetali) i problemi non esistono.

…. Devo fare una telefonatina al mio amico Elzeluard, l’uomo che piantava le querce, magari viene e mi aiuta a piantare nuovi castagni.

CINIPIDE-DEL-CASTAGNO_Pdf

Annunci