DUE DI FIORI, ASSO DI PICCHE

La prima mano non è andata bene,  ma poteva andare peggio.

No,  se è rubamazzetto va bene, è per tutti gli altri giochi di carte che questa accoppiata non funziona.

Sono in un tratto di pista ciclabile (si fa per dire) proprio a ridosso della bretella autostradale  Malpensa-Boffalora. Solo una rete metallica sottile mi separa dalla scarpata dove hanno piantato ginestre “artificiali” (nel senso che non appartengono alla specie tipica di questi luoghi ovvero la “ginestra dei carbonai”)

Alla mia sinistra i capannoni della logistica e i parcheggi auto di Malpensa.

Cosa si può trovare di bello qui?

Ma ecco delle margherite gialle reclamano la mia attenzione, sono simili a tante altre margherite gialle della famiglia delle asteracee e sulle prime non le riconosco ma  le foglioline strette, quasi aghiformi, i rami esili, il portamento strisciante mi fanno pensare al “Senecio inaequidens”  una pianta originaria del Sudafrica e che da noi fiorisce da maggio a dicembre.

(oh, dopo tante specie originarie delle Americhe e dell’Asia, questa del Sudafrica mi mancava!)

Questo è il due di fiori: ma per l’asso  di  picche?

Basta aggiungere una foglia di pioppo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.