GIALLO E BLU MI PIACI TU

Giallo paglia,  blu cobalto, pomeriggio di fine febbraio caldissimo negli stagni della fitodepurazione del depuratore di S. Antonino.

Tra pochi giorni inizieranno le prime fioriture primaverili e sarà tutta un’altra storia, ma adesso il paeseggio è ancora invernale.  Le cannucce di palude e le typhe si danno arie da dame paludate con quel vestito chiaro che il sole fa luccicare; gli stagni sono tutto un echeggiare dei gridi delle folaghe, i tuffetti  fanno gare di apnea, due gallinelle zampettano via veloci a pelo d’acqua appena mi sentono arrivare da lontano.

Se non fosse per l’odore direi che potremmo essere in una “laguna blu”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Della cannuccia ho già detto, l’altra pianta “nobile” di questi acquitrini è la Typha latifoglia  o mazzasorda.

Il frutto infatti è un bel cilindro marrone scuro e compatto che si forma dopo la fecondazione. Il fiore maschile sta sopra quello femminile ed è uno spadino a punta (in questo caso come posizione non è molto fantasiosa, forse gli servirebbe un ripasso del Kamasutra) 

Ma i modi di fecondazione delle piante sono molti e molto più fantasiosi di quel libro e già lo aveva scoperto il medico svedese Carlo Linneo  nel 1730 con il suo ” Preludia sponsaloriom plantarum”  (Nozze delle piante)fondamento di tutta la botanica moderna.

I frutti della typha ormai sono maturati da tempo lasciando volare via la lanugine da cui sono ricoperti i semi; rimangono solo delle bacchette spolpate, dei fusi per la lana ormai troppo consumati.

A parte gli usi medicinali che vi risparmio è utile sapere che, come la cannuccia di pulude, è usata in questo e in altri impianti di fitodepurazione per la sua alta resistenza ai fattori inquinanti.

Ma numerosi altri possono essere gli usi: le foglie vengono utilizzate principalmente per impagliare fiaschi,damigiane e confezionare stuoie.
Un tempo si utilizzavano i frutti di questa pianta per imbottire i materassi.

Le spighe femminili vengono utilizzate per la composizione di mazzi di fiori secchi. Le radici sono utilizzate a scopo alimentare per la loro ricchezza in amido.

Ma non raccoglietele qui, ovviamente.

Annunci

Un pensiero su “GIALLO E BLU MI PIACI TU”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...