MARAMAO PERCHE’ SEI MORTO

Questo slideshow richiede JavaScript.

Pane e vin non ti mancava, l’insalata era nell’orto (e una casa avevi tu).

O almeno così cantavano le tre ragazze ungaro-olandesi diventate famose in Italia tra il 1936 e 1l 43 con il nome di Trio Lescano.

Ma a me viene un dubbio.  E se invece di insalata fosse stata salvia?

Se così fosse avevano ragione le tre signorine a pensarla così, ma forse questa è solo l’ennesima interpretazione  e forse neanche l’ultima, di una canzone che ha avuto anche problemi di censura.

Ma torniamo alla salvia.

C’è un antico motto che dice…..Cur moriatur homo, cui salvia crescit in horto? Infatti  la salvia deriva il suo nome da “salvus” che significa sano ed è conosciuta fin dall’antichità per le sue proprietà salutari.

Il genere salvia conta un migliaio di specie originarie dell’Europa centro-meridionale, dell’America centrale e delle zone tropicali.  Molte di queste specie sono coltivate come piante ornamentali.

La salvia comunemente coltivata nei giardini è la Salvia officinalis e come le altre salvie appartiene alla famiglia delle Labiate caratterizzate da un fusto quadrangolare e da an fiore con labbro inferiore sporgente.  E’ una pianta sempreverde dalle foglie lancelolate grigio-verdi che se lasciata crescere diventa un arbusto con rami inferiori legnosi. La fioritura con fiori violetto-lilla parte dalla primavera e continua per tutta l’estate.

Ampiamente conosciuta per usi culinari, trova anche innumerevoli impieghi in cosmetica e fitoterapia con un’unica attenzione a non eccedere perchè contiene un elemento tossico, il tujone, che può risultare tossico ad alte dosi.

Comunque Maramao, con tutta quella salvia nell’orto, aveva sicuramente denti bianchissimi e gengive sane, digeriva benissimo, non soffriva di reumatismi e neanche di mal di testa, non aveva zuccheri in eccesso nel sangue e se gli veniva il mal di gola gli passava subito.

Allora di cosa è morto Maramao?

La polizia scientifica sta ancora indagando.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.