LA SCARPA SLACCIATA

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ci sono casualità, a volte,  dettagli, inezie, che però determinano una svolta nella propia vita come capita ai personaggi di “Piccoli equivoci senza importanza” libro di Antonio Tabucchi del 1985

Così può capitare a volte che…

Ero in giro in bici per stradine di campagna e mi sono accorto di avere una scarpa slacciata.

Abbassandomi per allacciarla e poi rialzando la testa il mio sguardo è passato in una frazione di secondo dalla punta dei mei piedi  all’azzurro sconfinato del cielo. Nella mia retina si sono impresse  inaspettatamente spighe di grano e nuvole, grano e nuvole che io sapevo essere lì eppure da questa prospettiva diversa mi hanno regalato emozioni e pensieri nuovi.

E’ come quando sei bambino e le spighe di grano sono più alte di te, è come se ti passassero davanti fotogrammi del film “Io non ho paura”  di Gabriele Salvatores e ancora non pensi che tutto quel giallo diventerà pane.

E’ come quando guardi le nuvole pensando che qualcuno le abbia dipinte e ancora non sai che le muove il vento e ancora non sai che sono minuscole gocce d’acqua che un giorno cadranno…

Perchè la scarpa mi si è slacciata proprio lì ?

Non ha cambiato certo la mia vita però è bastato per ricordarmi che ancora esistono il  grano, le nuvole e il cielo.

Annunci

Un pensiero su “LA SCARPA SLACCIATA”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...