UN RAGGIO DI SOLE

Questo slideshow richiede JavaScript.

E’ il titolo di una vecchia canzone di Jovanotti ma a me ricorda anche il nome del mulino dove mio nonno andava a far macinare il grano,

Però, pensandoci bene c’è anche la vecchia iconografia socialista, con tutti questi raggi del sole dell’avvenire o, ancora, l’iconografia cristiana anche lei piena di raggi e di luce che irradiano i Santi, che scendono sugli apostoli.

Tutta roba vecchia fin qui, direte voi. E invece no, perchè i raggi di sole ognuno li può vedere senza andarli a cercare chissà dove. E anche se i vecchi mulini ormai non esistono quasi più c’è ancora un raggio di sole che non si è spento.

Non ci credete?  Eccolo qui allora, come un raggio, come tanti raggi di sole che penetrano nel bosco come una pioggia d’oro.

Sono i fiori della Solidago virgaurea, chiamata comunemente verga d’oro o pioggia d’oro. La Solidago virgaurea è  un’asteracea dell’emisefero boreale (la troviamo in Nord america, Europa, Asia e Africa settentrionale con specie affini come la Solidago Gigantea e Canadensis con le quali spesso di ibrida).

Fiorisce da agosto a ottobre con spighe formate da tantissimi piccoli fiori giallo oro.

La possiamo osservare nei campi incolti ai bordi delle strade  e dei boschi ma anche in montagna fino ai 2000 metri e ha un aspetto un po’ selvatico, incolto, appunto,  ma i suoi fiori sono molto apprezzati da api, farfalle e altri insetti.

 Anche gli uomini l’hanno utilizzata e l’utilizzano per scopi medicinali (qui l’approfondimento)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...