LA SERPE IN SENO (all’autoambulanza)

Colubro di Esculapio (giovane)

Che io non sia un esperto di serpenti è risaputo; conosco a malapena la biscia d’acqua (Natrix natrix) o biscia dal collare  e il Biacco (Coluber viridiflavus ) Miroldo, per gli abitanti del luogo.

Poi, voi sapete, non è facile stare freddi e lucidi quando si vede un serpente, sia pure una innocua biscia. Per parte mia posso comunque confermare che è un’espererienza poco piacevole vedersi sgusciare una biscia tra i piedi.

Forse più spettacolare, ma altrettanto emozionante vedere una biscia che ti  taglia la strada e quasi si arrotola sulla ruota della tua bicletta.

Allora, siccome io conosco solo queste due bisce non mi viene mai in mente che lungo il Ticino possano esserci altre specie,  ma questa volta ho chiesto agli esperti.

Un giovane Colubro di Esculapio  (Saettone)  è stata la risposta.

Esculapio?  Chi era costui per dare il nome a un serpente?

Asclepio o Esculapio  (presso i Romani)  è un personaggio della mitologia greca. Figlio di Apollo (come Apelle),e si diceva fosse stato istruito nella medicina da Chirone, o che avesse ereditato tale proprietà dal padre Apollo.

In Grecia, Asclepio veniva venerato come il dio della medicina, delle guarigioni e dei serpenti.

simbolo pronto soccorsoInfatti il suo simbolo è un bastone con arrotolato un serpente: bastone che si diceva avere proprietà taumaturgiche tanto da guarire tutti i mali.

La storia dei significati di questo bastone è troppo lunga da raccontare qui, Basti sapere che  questo bastone ce lo ritroviamo ancora oggi come simbolo internazionale del pronto soccorso e lo vediamo sulle ambulanze  e sugli altri mezzi del 118  (nei paesi anglofoni è conosciuto con il nome di “star of life”)

Ma torniamo al nostro umile Colubro  o Saettone.

Da grande è molto diverso dal giovane visto in questa foto, E’ lungo fino a  un metro e mezzo ed è marroncino, con la parte del corpo vicina alla testa più chiara, giallognola.

Si nutre di piccoli roditori e qualche volta anche di nidiacei  e non è un serpente aggressivo, infatti confida molto sul mimetismo.  Strano però:  come pensava di essere mimetico il piccolo colubro fermo in mezzo alla strada?

Per saperne di più:

http://www.serpenti-del-ticino.com/pages/Il_colubro_di_Esculapio_Zamenis_longissimus-1111711.html

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...