ERMO E’ IL COLLE

Questo slideshow richiede JavaScript.

E non so di quanta parte del mondo esclude.  Ma già qui, in questi pochi metri quadrati , cioè fino dove arriva lo sguardo, c’è un mondo.

In questa stagione i ranuncoli la fanno da padroni (Ranunculus bulbosus, detto anche “Bottone d’oro”: bellissim0, dai petali giallo lucido e dal gambo e foglie  pelosi) ma i meli e gli olmi si difendono bene, lasciano anche un po’ d’aria ai filari sarchiati delle vigne, ai pioppi che sulla strada si alternano agli alberi di noce.

La terra è bianca, argillosa, che se piove solo un poco, ti si attacca alle suole degli scarponi e ti sembra di essere un palombaro…

Mi arrampico tra l’erba alta e tutto questo giallo, gioioso, col contrasto azzurro del cielo e cerco di capire come ha fatto Giacomo a scrivere “L’infinito”,  se anche lui si è affacciato un giorno a questo spettacolo.

Per essere ermo il colle è ermo;  già da parecchi hanni la maggior parte della popolazione se n’è andata e sono rimasti solo i vecchi, vecchi come le case, come il borgo che da qui però non si vede e che si può raggiungere solo dopo lunghi giri su strade strette in salita, che non ci arriva più neanche la corriera.

Già mi sovviene l’eterno e le morte stagioni,  ma qui la stagione è viva perchè a parte il vento che fa mormorare le foglie, ovunque c’è un ronzio continuo di api,  loro sì contente di naufragare in questo dolce mare di ranuncoli.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.