SULLE ORME DI ANDERSEN

Immagine 531

Ogni latitudine ha il suo animale simbolo e se per l’equatore sono le tigri, gli elefanti, i leoni, le scmmie, per i poli i pinguni e gli orsi bianchi, per l’australia i canguri,  i paesi del nord Europa non hanno fatto fatica ad eleggere a loro volta il cigno quale animale simbolico protagonista di mille storie, non ultima quella del “Brutto Anatroccolo” di Andersen.

Gli animali però lo sappiamo, si spostano, e lasciamo stare quelli che vengono commerciati più o meno illegalmente (serpenti, iguane, tartarughe, pappagalli…)

Dimenticando per un attimo anche i migratori (uccelli e farfalle, soprattutto), c’è un altro fenomeno notevole che sta sempre più aumentando negli ultimi anni: gli animali si stanno spostando, nel nostro emisfero, dall’equatore verso nord a causa dell’innalzamento della temperatura media del pianeta in atto da qualche decennio. E’ uno spostamento che genera ogni anno molte vittime e per limitarle si sta cercando di preservare alcuni corridoi ecologici (La valle del Ticino è uno dei più importanti), ma di questo parleremo meglio un’altra volta.

Un’altro spostamento indotto dall’uomo è quello dei gabbiani reali e dei cormorani, uccelli marini che seguendo le discariche nell’entroterra, sono ormai di casa nelle città di pianura, anche quelle lontane dal mare.

Immagine 529Avete perso il filo, scommetto, oppure vi state chiedendo se l’ho perso io.

Tranquilli, niente paura.

Riprendiamo da Andersen e dal suo brutto anatroccolo, alias cigno baby, perchè per i cigni è avvenuto un flusso contrario a quello descritto prima (da sud a nord).

Un tempo molto comuni nei paesi del Nord Europa, i cigni hanno incominciato a stabilire la loro residenza nei laghi del nord Italia a Immagine 528partire dagli anni ’80 del secolo scorso e adesso, lungo il corso del fiume Ticino si stanno spingendo sempre più a sud. In principio erano solo alcune coppie ed era sempre una sorpresa vederli, oggi invece si sono moltiplicati anche perchè sono molto prolifici (ogni nidiata può andare dai cinque ai sette piccoli all’incirca).

Il clima più caldo fa sì che trovino più in abbondanza quelle erbe di cui si cibano, è evidente, altrimenti non si sarebbero fermati qui; è una legge naturale comune a tutte le specie, anche gli uomini migrano per cercare condizioni di vita migliori.

Il fatto che non sia più così raro osservarlo ne diminuisce però il tasso di nobiltà (anche se come tutti i nobili è un pò spocchioso e dove si insedia diventa lui il padrone delle acque).

L’eleganza però resta intatta: basta guardare queste foto a terra e in volo.

Immagine 133

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.