MILLA E FIORDALISO

Immagine 012

Lei è sempre stata una ragazza tranquilla, che quando sei con lei ti rilassi. Il suo profumo è dolce, riempie l’aria con la sua fragranza che quasi ti viene voglia di raccoglierlo e chiuderlo in sacchettini di stoffa per ricordarti di lei quando se ne sarà andata.

No, niente paura, perchè ogni anno ritorna con quell’aria sbarazzina come un viso con le lentiggini.

Lei si chiama Milla  (per gli scienziati Matricaria chamomilla L.) Vedi: http://www.erbeofficinali.org/dati/q_scheda_res.php?nv_erba=CAMOMILLA%20MATRICARIA   e non ci sta ad essere sempre quella buona e tranquilla.

Infatti da un po’ di tempo è inquieta perchè si è invaghita di un bel fusto dagli occhi azzurri che come lei frequenta i campi di grano e le immediate vicinanze.

Lui per un po’ era sparito, non si era fatto più vedere, colpa di certi veleni, dicono, dei pesticidi con i quali i contadini cercano di eliminare le erbacce.  Un ragazzo scapestrato si direbbe (sì, ma bello che non si può resistergli).

Se non si è ancora capito lui si chiama Fiordaliso ( Centaurea Cyanus)

Niente da dire sulla sua classe, per questo Milla si è innamorata di lui,  ma come nella canzone si sono messi di mezzo di papaveri  che sono alti alti; anche loro, al cospetto del buon grano, dei malavitosi, però sempre con le scarpe lucide.

Come finirà questa storia? Saprà il “Dio  delle piccole cose” intercedere per queste creature figlie della biodiversità e dei sentimenti più puri, o tutto finirà soffocato dagli OGM ?

– – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –

Matricaria chamomilla

Di camomilla ne esistono numerose specie che spesso si confondono tra loro. Le più utilizzate per le loro proprietà terapeutiche straordinarie sono due:

  • Matricaria chamomilla o Matricaria recutita chiamata anche camomilla comune o camomilla tedesca appartiene alla famiglia delle Asteraceae (Compositae);
  • Anthemis nobilis o o Chamaemelum nobile chiamata anche camomilla romana appartenente alla famiglia delle Asteraceae (Compositae).

L’etimologia del nome camomilla deriverebbe dal latino chamomilla a sua volta derivato dal greco khamaimelon formato da chamai «piccolo, nano» e da mélon «mela» quindi «piccola mela» a ricordare il profumo che ricordano alcune varietà di mele. Questa ricostruzione sembra abbastanza fedele considerando anche il fatto che in altre lingue, ad esempio in spagnolo, la camomilla si chiama manzanilla cioè «melina o piccola mela».

 Matricaria  invece potrebbe derivare dal latino mater «madre» o da matrix «utero» perchè in passato veniva data alle donne partorienti perchè si sosteneva che avesse un’azione benefica sulla muscolatura nelle donne partorienti.

E’ una pianta erbacea annuale che si ritrova un po’ ovunque nei terreni incolti, nelle zone asciutte e sassose fino a 500 metri d’altitudine.

da www.elicriso.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...