SELVAGGIO GIALLO

Giallo marginale, giallo migrante, giallo ruvido, giallo precario…   giallo di un campo di periferia, no, non una discarica ma quasi, dove crescono tutte le erbe che nessuno vuole.

Eppure quel cuscinetto di stelline gialle è molto carino. Sono i fiori del Sedum acre o Erba pignola,  una pianta grassa tappezzante utilizzata a volte anche nei giardini ma qui è libera di crescere accanto al Sedum maximum ( ci sono solo le foglie adesso) ovvero Erba di S. Giovanni.

Un poco più in là ecco una fragola, no, non quelle di bosco, anzi questa le fragole proprio non le fa, nel senso che il frutto a maturazione non diventa rosso ma la famiglia è quella, è una potentilla (Potentilla recta) che non striscia ma che anzi si erge orgogliosa in mezzo alle spighe di avena selvatica.

La famiglia delle leguminose è invece qui rappresentata dal meliloto o erba vetturina, il suo cespuglio spettinato  e le esili spighe gialle si stagliano contro il cielo afoso di queste prime giornate di giugno.

Non avessi paura di paragoni potrei dire che sembra un accampamento di zingari.

Però loro ci stanno bene in questa “terra di nessuno” sopra un sottile strato di sassi e macerie che ricopre i box di un palazzo ai margini del paese.

Terreno inutile se non a loro, anzi no, provate a chiedere anche alle api, alle cavallette…

sedum e cavalletta

sedum e ape

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...