PATATA DELLE ANATRE

Lago di Varano

– Metti la freccia!  No, non a sinistra!… non vedi?!  lì c’è il lago.  Di qui sulla destra, invece c’è una “prateria” di fiori di loto dalle grandi foglie rotonde.

Fiori di loto– Hai messo la freccia?  Ok, adesso però sempre diritto sul sentiero in saliscendi che costeggia palazzine e un grande vivaio.

La prossima freccia che vedrai non è su un cartello metallico  o un pezzo di legno con la punta in cima a un paletto, è una foglia verde acuminata con un lungo stelo.

Indovina come hanno chiamato questa pianta?

Sagittaria naturalmente! (dal latino sagitta cioè freccia)

Sagittaria latifolia 1In questo caso trattasi di Sagittaria latifolia (a foglia larga) una pianta perenne della famiglia delle Alismantacee originaria del Nord America ma ormai naturalizzata in varie parti del pianeta, Italia compresa.

E’ una pianta acquatica che ama suoli acquitrinosi  e può crescere sia dentro sia ai margini di acqua stagnante, in pieno sole ma anche a mezz’ombra e anche se si può coltivare nel laghetto o nel piccolo stagno dei nostri giardini, la si trova allo stato spontaneo lungo i bordi dei laghi: uno dei suoi habitat preferiti.

A parte le foglie a freccia o a punta di lancia non la noteresti molto se non per la bellissima spiga di fiori bianchi che si può osservare tra agosto e settembre.

Un’altra notevole caratteristica di questa pianta è che la sua radice è un tubero commestibile.

Gli anglofoni, come al solito molto pragmatici quando si tratta di dare il nome alle piante, l’hanno soprannominata “Duck potato” o anche “Indian potato”.  Infatti i nativi americani ne facevano largo uso in cucina.

– – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –

Sagittaria fa venire in mente subito Sagittario: la costellazione raffigurata come un centauro che tende un arco con freccia (sagitta, saetta).

Avete presente il gesto che fa un famoso velocista jamaicano quando arriva al traguardo vittorioso? E avete presente come si traduce il suo nome?

Fulmine, saetta, Bolt (Usain): l’uomo cavallo.

– – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –

Va beh,  ho un po’ divagato ma, per tornare alla pianta, sono curioso di assaggiare il suo tubero.  Poi magari vi dirò.

Sagittaria latifolia
Sagittaria latifolia
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...