IL SORRISO DEI FIORI TRISTI

Immagine 507
Chrysanthemum coronarium

Ho visto un sorriso triste sul tuo viso… forse eri solo stanca o preoccupata;

eri come un fiore triste, come quei fiori che chinano la testa sotto la pioggia per salvare il loro cuore.

Ma, esistono i fiori tristi?

Penso di no. Voglio credere di no.

Un fiore per definizione non può essere triste, ne per chi lo regala, ne per chi lo riceve ( a meno che non sia una rosa gialla).

Chrysanthemum tanacetum
Chrysanthemum tanacetum

Ma il fiore che noi occidentali abbiamo incatenato al concetto di tristezza (ma anche alla memoria, al ricordo) è il Crisantemo.

La sua unica colpa è quella di fiorire in contemporanea con il periodo in cui si celebra la “festa dei morti” perchè del resto come si fa a dire triste un fiore che si chiama “Chyrisathemum” ovvero fiore d’oro?

Chrysanthemum cinerarifolium (piretro)
Chrysanthemum cinerarifolium (piretro)

Diffuso in tutto il vecchio mondo  (Asia, Africa, Europa)  con diverse specie selvatiche, il genere crisantemo appartiene alla grande famiglia delle composite o asteracee; in pratica è una margherita.

In Italia esistono una dozzina di specie spontanee di crisantemi: tra questi il tanaceto (solo con il capolino e senza petali) il fior d’oro (Chrysanthemum coronarium) e il fiore di piretro (Chrysanthemum cinerarifolium).

Comunemente, col nome di crisantemo si indicano solo i poliibridi generati da due specie sub-arbustive asiatiche: Chrysanthemum indicum e Chrysanthemum sinense, entrambi originari della Cina e del Giappone, introdotte in Europa verso la fine del ‘700, senza dimenticare il Crisantemo coreano.

Crisantemo Coreano
Crisantemo Coreano

http://ilmondoinungiardino.blogspot.it/2012/10/il-fiore-doro-delloriente.html

http://www.agraria.org/piantedavaso/chrysanthemum.htm

Nella città di Chuzhou, nella provincia cinese dell’Anhui, i turisti accorrono a visitare la città nella quale, nel momento di massima fioritura, si possono ammirare sconfinate distese di crisantemi di ogni colore coltivati in campo aperto.

La presse - XinHua
La presse – XinHua

Tutt’altra cosa dal “turismo cimiteriale” che ci prende tutti gli anni i primi giorni di novembre.

– – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –

E se anche per noi il crisantemo diventasse un fiore della  gioia come in Oriente?

Per certi versi lo è già perché è una  pianta resistente, i suoi fiori durano molto a lungo, si moltiplica facilmente per talea, si può coltivare sia in vaso che a terra, conta tantissime varietà di forma e colore diversi e soprattutto fiorisce quando la maggior parte delle altre piante ormai non producono più fiori.

– – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –

E un fiore così non può essere triste.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...