OSMIA E IL NUMERO CIVICO

 

Osmia rufa
Osmia rufa

Tra tanti appartamenti possibili lei ha scelto proprio quello.

Non so se si è rivolta a un agente immobiliare o al classico passaparola. Sta di fatto che nell’albergo degli insetti  al Centro Parco della Dogana,  in Via Gaggio, lei ha deciso che quel foro nel legno di abete (il decimo dall’alto, il secondo da sinistra) faceva proprio al caso suo.

E’ una Osmia, ovvero un’ape solitaria con corpo nero e peloso e addome arancione.

Le osmie sono delle piccole api solitarie,  non costruiscono alveari come le Apis mellifera e non  hanno una società organizzata come queste ultime.

Sono però gregarie nel senso che amano nidificare le une vicine alle altre in  nidi “prefabbricati” ,  si tratti di cannucce, di anfratti di muro, di tronchi di legno.

 

Depongono le uova, riempiono il nido di polline che alimenterà le larve e poi lo richiudono con un tappo di fango per proteggerle da predatori e parassiti.

La primavera successiva gli adulti usciranno forando il tappo di fango. Prima i maschi e qualche settimana dopo le femmine.

Le osmie sono impollinatori eccezionali e sopportando anche le basse temperature sono particolarmente adatte ad impollinare gli alberi da frutto con fioritura precoce (mandorli ad esempio, ma anche susini, albicocchi e tutte le rosacee in genere).

Osmiarufa

Inoltre è assai facile indurle a deporre le uova in nidi “prefabbricati”  tanto che vengono “allevate” come alternativa alle api domestiche.

La “nostra”Osmia entra ed esce un paio di volte dallo stesso foro, sì sempre lo stesso. Deve essere proprio il  suo “appartamento” , gli manca solo il numero civico.

Non facciamo in tempo a fare le foto ma in compenso potete guardare questo bel reportage fotografico a questo link:

http://www.naturamediterraneo.com/forum/topic.asp?TOPIC_ID=227020

——————————————————————–

….  Eccola che ritorna:  che Osmia sarà?  In Italia ne esistono circa 40 specie ma dalla dimensione del foro (6-8 mm) potrebbe trattarsi di Osmia rufa.

Certo siamo noi che gli stiamo dando fastidio, ma siamo troppo entusiasti, ci sembra di essere in una puntata di Superquark ma in 3D.

E poi è la rivincita sugli scettici che un’anno fa quando abbiamo costruito l’albergo per gli insetti dubitavano che sarebbe mai stato abitato.

Albergo degli insetti al Centro Parco Ex Dogana
Albergo degli insetti al Centro Parco Ex Dogana

Beh. oltre a questo appartamento ce ne sono già altri abitati… e aspettate solo che si sparga la voce.

————————————————————–

Per chi vuole approfondire:

http://www.museocieloeterra.org/chi-siamo/laboratorio-dellinsetto/le-api-solitarie-le-osmie

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...