… E PER LI CAMPI ESULTA

Immagine 180

Primavera è nell’aria… e per li campi esulta   dice il poeta  nel suo (Passero solitario).  Ricordo che a scuola provai a fare una parafrasi alla quale la prof non ebbe il coraggio di mettere l’insufficienza.

Odo gli augelli far festa (sì, questa è un’altra dello stesso autore, chiedo perdono) e se vogliamo baciare la rima potremmo dire che passata è la tempesta.

E i fiori che porta la donzelletta dalla campagna?  Vogliamo metterci pure lei?

Adesso il quadro è quasi completo.  Magari è pure sabato, nel villaggio (globale) anzi, non importa che giorno è, non importa neanche l’ora (tanto ormai siamo connessi 24 ore su 24) anzi no forse conserva ancora un senso l’alternanza giorno-notte.

Chi di voi non si è mai alzato per ascoltare il canto notturno degli  uccelli e quello dei pastori erranti dell’Asia?

Il picchio invece mi sveglia puntuale ogni mattina con il suo picchiettio, poi arrivano i merli e le tortore, gli storni… ultimo viene il corvo.

——————————————————————-

E’ bastata una passeggiata in un bosco di biancospini per farmi delirare così?

Immagine 571

Ammetto che il suo profumo fruttato e amaro continua a rimanermi in testa anche adesso che sto scrivendo (di notte).

E oltre al suo profumo c’è ancora il gracidare dei rospi, le “risatine” dei tuffetti, il verso secco e acuto delle folaghe che fanno baruffa (come al solito) nello stagno.

E poi vogliamo parlare delle farfalle?

La primavera è nell’aria con loro ed esulta (eccome se esulta!) , se in poche centinaia di metri sono venute tutte a salutarmi.

Scusate, adesso ve le presento:

La vanessa del cardo che sverna come adulto è tra le prime a farsi vedere (ma dove sono i cardi?)

Vanessa del cardo - foto Gianluigi Forin
Vanessa del cardo – foto Gianluigi Forin

La cedronella o Gonepteryx rhamni, dallo spettacolare volo nuziale, con la sposa che preferisce il bianco (o giallo pallido) e il maschio un brillante giallo limone

Cedronella maschio - foto Paolo
Cedronella maschio – foto Paolo

La callophrys rubi  o Tecla del rovo ha deciso che aprile è il suo mese, infatti è verde come la primavera

Callophrys rubi
Callophrys rubi (Tecla del rovo)

IL Podalirio (Iphiclides podalirius) ama le rosacee e non si nasconde, del resto come farebbe con quella livrea sgargiante gialla e nera?

podalirio su melo
Podalirio su fiori di melo

La Inachis io o Vanessa Pavone  cerca di spaventarmi aprendo i suoi occhioni blu.

Inachis io
Inachis io (Vanessa pavone)

IL macaone non sta solo nei nostri giardini, ogni tanto va a farsi una “scampagnata”.

Macaone - Foto Gianluigi Forin
Macaone – Foto Gianluigi Forin

La Vanessa Atalanta o Vulcano che non va mai veramente in letargo è in giro già da un po’ e si chiede: come mai tutto questo sfarfallamento oggi?

Vanessa_atalanta
Vanessa atalanta (Vulcano)

La cavolaia dice:  E io che cavolo ne so?

cavolaia maggiore maschio
Pieris brassicae (Cavolaia maggiore)

Potremmo chiederlo a Silvia! Ma no, lei non rimembra, è risaputo.

Però, aspetta, non serve chiederglielo: basta guardare il riflesso dei suoi occhi ridenti e fuggitivi.

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...