BRUCE MUNRO E LE LUCCIOLE

“Metteremo la luce nei campi!” è una delle più famose frasi (promessa o minaccia?) di Benito Mussolini, Duce del ventennio fascista.

Lui non ci riuscì.

Ci è riuscito invece, anche se in un altro senso, questo artista  di nome Bruce Munro.   Lui non è certo Christo (nel senso del famoso artista bulgaro)  ma Bruce Munro si è inventato un altro tipo di land art e si è fatto conoscere in tutto il mondo con i suoi “campi di luce”.

ecco qualche esempio

brucemunro_2318

News-Shelby-Field-of-Light-Nov.-2014_123109

maxresdefault

 

Bruce Munro nella sua opera si è certamente ispirato alle lucciole, o meglio ai fotografi di lucciole.

luciola-italica-lucciole-03

Queste foto sono state prese con tempi di posa molto lunghi, ovviamente.  Non sperate di vedere dal vivo questi effetti di luce.

Quello che possiamo sperare invece è ancora di vedere di notte nei campi e nei boschi  questi per noi magici insetti della famiglia dei Lampirydae.

Ma cosa sappiamo davvero delle lucciole? Cosa produce quella luce e perchè?

Pare che alla base di tutto ci sia una sostanza chiamata “luciferina” che si unisce all’ossigeno assorbito da questi insetti e dà luogo ad  una reazione chimica che produce quella luce verde e gialla.

Lucciola

Questo fenomeno, chiamato bioluminescenza, serve alle femmine per attirare i maschi nei periodi di accoppiamento  cioè generalmente nei mesi di giugno e luglio, preferibilmente tra le ventidue e mezzanotte.

Le femmine possono tenere accesa la loro luce per due ore continue, e per dieci giorni di seguito, fino all’arrivo del maschio.  (Da qui l’appellativo popolare dato alle professioniste del sesso che stazionano di notte lungo le strade).

Il maschio produce una luce più intermittente e di breve durata.

http://www.lifegate.it/persone/stile-di-vita/5-cose-da-sapere-sulle-lucciole

Le lucciole, come sappiamo in Italia stanno scomparendo a causa della cementificazione e dell’uso dei pesticidi. Eppure sono un insetto “utile” perchè le sue larve mangiano larve di altri insetti dannosi per le colture.

lucciola 2

Ultimamente le lucciole sono studiate per il loro particolare modo di produrre luce: infatti in questo processo non genera calore e disperde solo il 10% dell’energia necessaria. (Quando si parla di efficienza energetica!)

http://www.rinnovabili.it/energia/efficienza-energetica/luce-senza-elettricita-lo-insegnano-le-lucciole60042/

http://puntodincontro.com.mx/articoli/attualita05062010.htm

Le lucciole di Bruce Munro invece sono fibre ottiche alimentate per la prima volta con l’energia solare  in questa grandiosa installazione ad Ayes Rock, ovvero Uluru, la montagna sacra dei nativi australiani.

Chi capita da quelle parti può vederla dal vivo fino al 31 marzo 2017.

Field of light at Ayes Rock Australia

central-australias-uluru-rock

Qui altre foto e notizie su questo artista:

Installations

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...