ALLA FACCIA DELLA TIMIDEZZA

No, stavolta non ci sto.

Non è possibile che un animale così timido ed elusivo sia diventato così confidente, anzi incurante…

Quando una gallinella d’acqua esce dalle canne invece di entrarci e inizia a zampettare nel prato ai bordi dello stagno capisci che qualcosa non va.

Ma poi pensi:  “Per forza, siamo al Parco Sempione di Milano, a due passi dal Castello sforzesco e cosa doveva fare questo povero animale?”

La gallinella d’acqua (Gallinula chloropus) è un uccello della famiglia dei rallidi che come dice il nome vive ai bordi stagni, laghi, rogge e fossati con acque che scorrono lentamente e ricchi di vegetazione che gli serve da riparo e per costruire il nido.

E’ presente in quasi tutto il mondo eccetto che in Australia e in Italia è stanziale.  E’una specie onnivora nel senso che si nutre sia di piccoli pesci, insetti, molluschi, sia di germogli vegetali. 

E’ riconoscibilissima per il becco giallo e la placca frontale rossa che la distinguono nettamente dalla sua cugina folaga (anche lei della famiglia dei rallidi).

E’ un’abile nuotatrice ma pessima volatrice (come la altre galline del resto). Nel suo habitat  è molto timida e appena si sente in pericolo corre letteralmente zampettando sull’acqua a rifugiarsi tra le canne ed emette un caratteristico verso che permette tra l’altro di  rilevarne la presenza anche se è nascosta.

E invece questa gallinella milanese non scappa, non si nasconde.

Certo, lei non ti cerca come fanno le anitre, i cigni, ingozzati dai visitatori e ormai caricature di sè stessi.

Lei semplicemente ti ignora, non dipende da te ma neanche ti teme.

Certo fa impressione vedere i suoi pulcini  tutti neri aggirarsi tra i fusti di giaggiolo e il noce del caucaso, scivolare per un attimo sotto il sambuco nato forse per caso e lasciato crescere lì, lui plebeo vicino ai nobili cipressi calvi.

— – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –

Quanta gente è passata di qui oggi? così tanta che anche noi  non ci facciamo più caso, come due innamorati poco più in là, su una panchina, che si baciano.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.