VIVA L’ ATALIA

Sì, avete letto bene;

non volevo scrivere “Viva l’Italia”, dolce e amato (odiato) stivale;

e non volevo neanche scrivere “Viva la taglia” (la 42, quella più desiderata dalle donne).

NO, volevo proprio scrivere “Viva l’Atalia”.

E chi è?

E’ un insetto, un lepidottero diurno, insomma… una farfalla.

Melitea Athalia maschio

La Melitea athalia, ovvero Atalia e anche Fritillaria è una farfalla di medie dimensioni appartenente alle famiglia delle ninfalidi (quelle delle vanesse per intenderci: Vanessa del Cardo, Vanessa dell’ortica, Vanessa io ecc….).

La possiamo osservare fino ad una quota di 2000 m. slm ai bordi dei boschi, nelle radure o nei prati magri.  Ha una o due generazioni all’anno e la forma adulta compare da maggio ad agosto.

Il suo bruco si nutre su diverse piante che vanno dal melampiro alla piantaggine, dalla veronica all’eufrasia: tutte piante presenti negli ambienti sopra descritti.

 

Ma come facciamo a dire che è proprio un’Atalia?   Le melitee  hanno tutte una livrea arancio e nera con motivi molto complicati ed è quindi facile confonderle come è facile ad un occhio non allenato confonderle con farfalle di altre famiglie come la Lathonia o la Dafne o perfino con qualche licena.

Ma questa è proprio una Melitea athalia  maschio. Il bordino bianco sul margine esterno delle ali e quel motivo più grande, quell’accenno di “occhio” nella parte centrale delle ali superiori sono due caratteri evidenti.

Melitea Athalia maschio

Ecco,  mi viene in mente un discorso di qualche giorno fa con alcuni amici, un discorso che non vuole essere razzista.

Ci si chiedeva come fare a distinguere un cinese da un’altro oppure un cinese da un giapponese.  Lo stesso per gli abitanti dell’Africa nera.

E poi uno di noi disse:  ma lo sapete che anche per loro è lo stesso?  Che non sanno distinguerci?  Per loro noi europei siamo tutti uguali.

Parafrasando Elie Weisel (scrittore statunitense di cultura ebraica) potremmo dire:  “Il contrario dell’amore è l’indifferenza“.

Se conosci una persona e gli vuoi bene riesci a distinguerla, al contrario tutti gli altri volti sono sconosciuti, anonimi, per te indifferenti.

Questo credo vale anche per le farfalle.

 

Annunci